Resilience and Sustainability of the Neapolitan Area

Resilienza e sostenibilità dell'area napoletana

Abstract: This lecture on resilience and sustainability of the Neapolitan area will be conducted by one or more expert professionals and is addressed to the school teachers. Resilience is a complement to sustainability and not a substitute. Resilience is a capacity to recover from the difficulties, whereas sustainability is an ability to be maintained at a certain level or levels. The Neapolitan area is home to two volcanoes: Vesuvius and Campi Flegrei, whose eruption products buried many surrounding towns with ash falls and pyroclastic flows. The surrounding area is also exposed to the hazards from illicit landfills that contaminate water and land and cause health problems. To produce resilient and sustainable urban habitats these natural and anthropogenic hazards must be properly included with the wider issues dealing with social, cultural, and economic aspects of the territory before acceptable urban plans can be produced for Naples and surrounding municipalities. This lecture will deal with these issues and their quantification so that the progress toward resilience and sustainability of the territory at risk can be measured and actions taken during their implementations. The prerequisite for this lecture is a good familiarity with the seismic, volcanic, and anthropogenic hazards in the Neapolitan area (first lecture of this two-lecture series), and the participants will receive copies of lecture notes.

Riassunto: Questa lezione sulla resilienza e sostenibilità dell'area napoletana sarà condotta da uno o più esperti del campo ed è rivolta agli insegnanti delle scuole K-12. La resilienza è un complemento alla sostenibilità e non un sostituto. La resilienza è una capacità di riprendersi dalle difficoltà, mentre la sostenibilità è una capacità che deve essere mantenuta ad un certo livello o livelli. L'area napoletana ospita due vulcani: il Vesuvio e i Campi Flegrei, i cui prodotti eruttivi hanno sepolto molte città circostanti con la cenere e flussi piroclastici. L'area circostante è anche esposta ai rischi derivanti da discariche illegali che contaminano l'acqua e la terra e causano problemi di salute. Per produrre habitat urbani resilienti e sostenibili questi rischi naturali e antropici devono essere opportunamente integrati con le più ampie problematiche relative agli aspetti sociali, culturali ed economici del territorio prima che possano essere prodotti piani urbani accettabili per Napoli e i comuni circostanti. Questa lezione affronterà questi problemi e la loro quantificazione in modo che i progressi verso la resilienza e la sostenibilità del territorio a rischio possano essere misurati e le azioni intraprese durante le loro implementazioni. Il prerequisito per questa lezione è una buona familiarità con i pericoli sismici, vulcanici ed antropogenici nell'area napoletana (prima lezione di questa serie di due lezioni), e i partecipanti riceveranno copie di appunti della lezione.